Novità Bollettino neve e valanghe Valle d'Aosta

20 dicembre 2016

Dalla stagione invernale 2016-2017 diventa giornaliero. Pubblicata anche la nuova sezione dei dati nivometeorologici.

1986: valanga denominata 'Verdebiobach' nel comune di Gressoney-Saint-Jean (Foto Archivio UNV-RAVDA) 1986: valanga denominata 'Verdebiobach' nel comune di Gressoney-Saint-Jean (Foto Archivio UNV-RAVDA)

La nuova stagione invernale 2016-2017 ha visto l'avvio dell'emissione giornaliera - 7 giorni su 7, alle ore 16.00 - del Bollettino neve e valanghe istituzionale della Regione Autonoma Valle d'Aosta, tramite pubblicazione della previsione del pericolo valanghe per il giorno successivo a quello di redazione del Bollettino e di una parte relativa alle condizioni generali neve e meteo.

La ristrutturazione del Bollettino, emesso dall'Ufficio neve e valanghe della Struttura assetto idrogeologico dei bacini montani e di Fondazione montagna sicura, ha comportato l'eliminazione della parte tabellare dove venivano raccolti i dati nivometeorologici salienti, risultata, in seguito ad un sondaggio, poco leggibile e poco letta dagli utenti del Bollettino.

In sostituzione alla tabella sono adesso disponibili le mappe relative all'altezza della neve al suolo e della neve fresca (ultimi tre giorni per quest'ultima), riferite a 2000 m e a 2500 m, alle ore 8.00 del mattino, e spazializzate sul territorio regionale secondo le 26 sottozone utilizzate per l'assegnazione del grado di pericolo valanghe.

Tali mappe, realizzate dal Centro Funzionale regionale (Dipartimento Protezione Civile e Vigili del fuoco della Presidenza della Giunta), in collaborazione con il CIMA (Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale), oltre che nel sito stesso del Centro Funzionale, sono consultabili, insieme ad altri prodotti, nel menù a destra della pagina del Bollettino neve e valanghe della Valle d'Aosta (www.regione.vda.it/bollnivometeo) sotto la voce dati nivometeorologici.

[Contributo di E. Ceaglio - Fondazione Montagna sicura @Ufficio neve e valanghe RAVDA]

2006: valanga denominata 'Couha-Tendra' nel comune di Rhêmes-Notre-Dame (Foto Archivio UNV-RAVDA)2006: valanga denominata 'Couha-Tendra' nel comune di Rhêmes-Notre-Dame (Foto Archivio UNV-RAVDA)

Galleria immagini

Facebook

Twitter