Espace Mont-Blanc

Its aim is the elaboration, for the Mont Blanc cross-border area, of a sustainable development plan intended as a strategic measure of support for decision-making, unique for all three countries, which will help the local community's undertaking of important choices in questions of planning, protection and management of the territory as well as the implementation of a series of environmental surveys and studies, operations on a local level, interventions among the population as well as institutional and socio-economic plaintiffs in the area.

Progetto Alcotra – PIT H Espace Mont-Blanc H5 “éducation à l’environnement”

Il progetto (febbraio 2010 - marzo 2013) trasmette la conoscenza e la comprensione del Monte Bianco a partire dalla lettura del paesaggio, il suo scopo è di condividere le conoscenze relative alle diverse tematiche ambientali (evoluzione e lettura del paesaggio, cambiamenti climatici e altro), favorendo la diffusione di conoscenze e buone pratiche di gestione e salvaguardia del territorio dell'Espace Mont-Blanc.

Con questo obiettivo, il progetto realizza delle attività e degli strumenti che mirano ad approfondire e condividere le conoscenze sulle varie tematiche ambientali, per aumentare la diffusione presso i territori di saperi, buone pratiche e know-how, per formare e sensibilizzare il pubblico, gli amministratori ed i giovani al problema ambientale e specialmente alla lettura dei paesaggi del Monte Bianco.

Nell'ambito del progetto è stato prodotto uno strumento multimediale, con un'impostazione interattiva ed un approccio conoscitivo, che sviluppa il tema delle dinamiche di versante e le risposte elaborate dall'uomo per adattarsi alla situazione mutevole dell'ambiente montano.

Il materiale presente all'interno del cd rom è stato raccolto grazie alla creazione di una rete scientifica transfrontaliera composta da rappresentanti di Italia, Francia e Svizzera.
Fanno parte della rete: Fondazione Montagna sicura di Courmayeur, Centre de la Nature Montagnarde de Sallanches, Cantone del Vallese con il contributo della Fondation Tissière di Martigny.

Altre importanti attività riconducibili al progetto sono rappresentate dall'organizzazione di atelier di educazione ambientale, proposti durante il periodo estivo presso la Casemetta del Col de La Seigne, e dalla realizzazione di Séjours pédagogiques transfrontaliers per ragazzi di Italia Francia e Svizzera.

Featured

News

Facebook

Twitter