GreenRisk4ALPs

Sviluppo di applicativi ecosistemici di Risk Governance in relazione ai rischi naturali e agli impatti del cambiamento climatico.

GreenRisk4ALPs

Nella gestione dei rischi naturali e nella riduzione del rischio di catastrofi in tutto il mondo, ma soprattutto nello Spazio Alpino, le foreste e gli ecosistemi montani hanno un'importanza eccezionale insieme ad altri concetti di prevenzione.

Le foreste supportano la stabilità dei pendii e riducono il rischio di eventi climatici dannosi in molte località. Laddove sono presenti foreste, le implementazioni di misure tecniche per la riduzione del rischio sono spesso ridondanti o meno costose. Le numerose foreste nelle Alpi impediscono, ad esempio, il distacco di valanghe e, l'imboschimento su larga scala risalente alla fine del XIX secolo, oggi impedisce l'erosione del pendio e i problemi di sedimentazione nelle parti più basse dei bacini alpini, evidenziando i potenziali effetti protettivi e la necessità dello spazio alpino vivibile.

Purtroppo le sfide imminenti  sono drammatiche: aumento della limitazione degli spazi di insediamento, aumento dei costi per la protezione delle aree di insediamento.

Senza un'adeguata attuazione degli ecosistemi montani e delle foreste di protezione nella strategia di mitigazione del rischio e di governance, uno sviluppo sostenibile  sarà difficile da raggiungere, con importanza per i livelli transalpino, transnazionale e regionale. Una gestione integrata dei rischi significa che le parti più importanti dei sistemi sono indirizzate: i) processi pericolosi ii) attori e interessi, iii) tipi di misure di protezione e controllo e iv) costi / richieste / interessi / sensibilità.

Di conseguenza, l'obiettivo principale di GreenRisk4ALPs è: - SVILUPPO DI CONCETTI BASATI SU ECOSISTEMA PER SOSTENERE GOVERNANCE DI RISCHIO RISPETTO AI RISCHI NATURALI E IMPATTO CLIMATICO.

GreenRisk4ALP affronta gli aspetti relativi alla riduzione del rischio rafforzando l'importanza dei servizi ecosistemici nella mitigazione del rischio di rischio naturale e promuovendo la governance dei rischi nel processo politico.

Le 6 Conferenze ministeriali paneuropee sulla protezione delle foreste tenutesi dal 1990, hanno tutte sottolineato la necessità di un approccio comune per valutare i servizi ecosistemici forestali (FES) come base per lo sviluppo di una gestione forestale sostenibile. La priorità della FES deve essere fatta sulla base delle esigenze della società.

Sebbene sia ampiamente riconosciuto che la riduzione dei rischi di rischio naturale è uno di questi, attualmente non sono disponibili metodi armonizzati per mappare questo FES.

In questo contesto, GreenRisk4ALP capitalizzerà le conoscenze acquisite in precedenti progetti dell'UE. Le innovazioni più importanti sono:

1. Integrazione esplicita di foreste ed ecosistemi nella strategia di rischio alpino

2. Informazioni sui rischi destinate agli attori, ai responsabili delle decisioni e alle parti interessate e nuovi strumenti di valutazione del rischio

3. Nuova strategia di comunicazione basata sulla scienza per la governance del rischio (RIU) GREENRISK4ALPs sostiene direttamente la crescita sostenibile e la qualità della vita attraverso soluzioni equilibrate a lungo termine e una crescita ottimizzata (perché i costi e i beneficiari fanno parte della strategia politica).

Un partenariato interdisciplinare e transnazionale è stato istituito con un bilancio FESR di 1,86 milioni di euro.

Facebook

Twitter