Consigli per tornare in Montagna - Nella fase 2 della pandemia COVID-19

11 maggio 2020

Consigli per tornare in montagna

Il nuovo DPCM del 26 aprile 2020 ha riaperto il periodo di “Lock down” dando il via alla cosiddetta “Fase 2” della pande- mia da COVID 19.

Finalmente possiamo uscire di casa e tornare alle nostre amate montagne. Ma ci sono molti rischi, per nulla trascurabili. La pandemia è ancora in corso e molte persone sono ancora ricoverate in ospedale. Il possibile contagio non è affatto improbabile, vanno mantenute scrupolosamente le misure e i dispositivi consigliati.

Siamo stati fermi a lungo, dobbiamo quindi riprendere gradualmente l'anelata attività sportiva in montagna, senza fare sforzi eccessivi ed inutili. Gli ospedali sono ancora sotto scacco e il personale sanitario che ha curato le polmoniti virali fino a ieri è lo stesso che compone le squadre del soccorso alpino. Evitiamo di impegnarlo in inutili interventi.

In questi due mesi la montagna che ricordiamo è cambiata. Ricominciamo con passo lento, che da sempre è il passo dei montanari.

Per tutte queste ragioni il Centro di Medicina di Montagna dell'Ospedale di Aosta, insieme a Fondazione Montagna Sicura ha stilato una serie di semplici raccomandazioni per tutti coloro che tornano alla montagna, che siano giovani o anziani, sani o affetti da patologie croniche. La montagna è di tutti ma dobbiamo tornare ad essa con il buon senso.

link:  http://www.ausl.vda.it/notizie.asp?id=778&l=1&n=1178

In evidenza

Eventi

Facebook

Twitter