I rischi naturali

Iniziative riguardanti la difesa del territorio e la prevenzione dei rischi idrogeologici.

Attività rischi naturali

Chi vive o frequenta la montagna conosce molto bene la bellezza ed il fascino dell'ambiente che lo circonda. Non è cosa rara però che ci si trovi a fronteggiare i pericoli che la montagna nasconde: le valanghe, le frane, le alluvioni, tutti eventi che possono naturalmente presentarsi nel corso dell'anno. Confrontati a diverso titolo ad un incremento di tali fenomeni, i partner dell'arco alpino (Regioni, Università, Enti di ricerca, ecc.) collaborano ormai da diversi anni su queste tematiche, nell'intento di coordinare le ricerche, raccordare le proprie politiche in materia, migliorare in termini di efficacia le proprie politiche di prevenzione e d'intervento.Queste collaborazioni hanno certamente avuto nella cooperazione territoriale europea un valido strumento di sostegno, sia per azioni strutturali che per azioni di ricerca, così come per attività di messa in rete e di definizione di protocolli comuni.

In questo contesto, in stretta relazione e sinergia con l'Assessorato opere pubbliche difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica della Regione autonoma Valle d'Aosta, la Fondazione Montagna sicura, con il suo Centro direzionale di Villa Cameron a Courmayeur, fornisce un supporto operativo ed ospita una sede qualificata di ricerche, incontri, scambi, specificamente nella gestione delle tematiche correlate alla prevenzione dei dissesti idrogeologici.

La Fondazione è incaricata dall'Assessorato opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica della Regione autonoma Valle d'Aosta di gestire e sviluppare una Rete transfrontaliera sui rischi naturali in montagna, ed in particolare della promozione di nuove collaborazioni con università ed enti di ricerca europei al fine di attivare uno scambio permanente di esperienze ed il consolidamento delle attività sinora condotte prevalentemente a livello dell'arco alpino occidentale, nel rispetto degli obiettivi e delle priorità definiti nell'ambito della Convenzione alpina.

Fondazione Montagna sicura è anche Antenna del CREALP (Centre de recherche sur l'environnement alpin, di Sion), Centro specializzato nello studio dei rischi naturali del Canton du Valais e partner di numerosi progetti di cooperazione territoriale europea.

Facebook

Twitter