Progetto Resamont 2

Programma Operativo di Cooperazione territoriale europea transfrontaliera Obiettivo 3 Italia/Francia(Alpi) 2007-2013 - ALCOTRA

Progetto n° 114 Résamont2

Il progetto, avviato il 26 agosto 2011, si propone di promuovere e valorizzare la rete di eccellenza di medicina di montagna costituita intorno al massiccio del Monte Bianco, capitalizzando da un lato i risultati conseguiti nell'ambito dei progetti MedMont e Résamont1, attuando dall'altro linee di intervento innovative.

Partner: USL Valle d'Aosta (capofila),  Ifremmont di  Chamonix e Fondazione Montagna sicura.

Azioni:

  • creazione di un osservatorio transfrontaliero sull'accidentologia in montagna;
  • attuazione di un programma di ricerca scientifica sulle patologie d'alta quota;
  • realizzazione di una campagna di sensibilizzazione ed informazione rivolta al pubblico.

Obiettivi:

  • dare continuità agli scambi di competenze tra operatori sanitari del soccorso alpino, medici e ricercatori;
  • censire le patologie specifiche della montagna sui due versanti del Monte Bianco;
  • realizzare un programma di ricerca scientifico universitario sulle patologie d'alta quota;
  • sviluppare una campagna di sensibilizzazione sui temi del progetto rivolta al grande pubblico nei comuni di Chamonix e Courmayeur.

Output attesi: censimento delle patologie del Monte Bianco, risultati di due programmi di ricerca scientifica transfrontaliera e relativa pubblicazione su riviste scientifiche, produzione di brochures e brevi filmanti informativi, realizzazione di due eventi di sensibilizzazione rivolti al pubblico.

Video atelier di medicina di montagna

Nell'ambito del progetto Alcotra Résamont2 - Medicina di montagna attorno al Monte Bianco, l'Ifremmont di Chamonix (Institut de formation et de recherche en médecine de montagne), Fondazione Montagna sicura e l'Azienda USL della Valle d'Aosta hanno realizzato 11 videoclip per presentare, con un approccio innovativo e coinvolgente, ai "non addetti", ma frequentatori ed appassionati, le 10 raccomandazioni mediche per la montagna. In un primo video, di introduzione, viene presentato l'ambulatorio di medicina di montagna ed i servizi da questo resi. Alta quota, età e quota, allenamento, alimentazione, fulmine, allerta, soccorso, sicurezza, freddo e telemedicina, sono invece i 10 aspetti, ciascuno protagonista di un video, che bisogna conoscere e saper gestire in montagna.  

Clicca sul link per la visualizzazione dei video su You Tube

Video atelier medicina di montagna

Progetto concluso Resamont 1

Programma ALCOTRA 2007-2013

Progetto n° 084 « RESAMONT »  Rete transfrontaliera di medicina di montagna

Il progetto rappresenta il prosieguo del progetto Interreg IIIA Alcotra « MedMont - Messa in comune delle competenze transfrontaliere in materia di medicina di montagna e di soccorso sanitario alpino : azioni formative, promozionali e armonizzazione di metodologie comuni », coordinato dall'USL, Ifremmont, SDIS e dall'Ospedale di Annecy (periodo 2006 - agosto 2008)

Obiettivi del progetto 
- mutualizzare tra loro gli Ambulatori di medicina di montagna, sui due lati del Monte Bianco, al fine di promuovere una sinergia transfrontaliera, uno scambio di medici esperti, una maggiore specializzazione nelle visite, una promozione congiunta dei servizi pubblici resi, ecc.;
-promuovere ed organizzare uno scambio di competenze e di conoscenze tra medici e professionisti della montagna in materia di medicina di montagna;
-definire e sviluppare dei programmi informatici, dei protocolli, dei registri ed uno studio di fattibilità per la creazione di una banca dati e di un registro congiunti per una migliore presa in considerazione delle patologie legate alla montagna;
-realizzare uno studio giuridico comparato e un seminario internazionale alfine di definire gli ambiti giuridici di applicazione e le possibilità legislative correlate all'applicazione delle nuove tecnologie (telemedicina) in alta montagna.
-realizzare 40 atelier formativi per differenti categorie di professionisti della montagna (guide di alta montagna, gestori di rifugi, guide naturalistiche - escursionistiche, pisteurs secouristes e maestri di sci) volti ad apprendere il riconoscimento precoce dei sintomi correlati alle patologie di alta.


Test à l'hypoxie - Aoste, mars 2011 di Ifremmont

Facebook

Twitter